Mission

La scelta di affrontare questioni come l’educazione all’affettività e alla sessualità, scaturisce da una riflessione ampia sull’attuale emergenza educativa in merito alla formazione di una reale cultura del rispetto tra le nuove generazioni. Il percorso fonda il suo operato sulla convinzione che per sostenere e favorire una crescita sana ed equilibrata dei ragazzi, sia decisivo fornire loro strumenti per conoscere e comprendere come gestire la propria affettività e sessualità all’interno della prospettiva più ampia e integrale della persona, come soggetto relazionale e affettivo e in continuo dialogo con altre persone differenti da sé. In tal senso il progetto vuol fornire ai ragazzi stimoli e strumenti utili per raggiungere una sana maturità affettiva. Fine ultimo è appunto quello della costruzione di una cultura del rispetto che sappia qualificare e valorizzare il senso profondo di una società inclusiva e accogliente.
Typography
Design
Development
Progetti
Corsi
Scuole

RispettiAmoci

Rispettiamoci nasce come sforzo collettivo delle associazioni del Forum delle Associazioni familiari dell’Umbria come buona pratica relativa ai progetti improntati alla cultura dell'accoglienza e del rispetto, con uno sguardo attento agli studi più attuali.
PERCHÉ?
Attivato da circa un anno, è frutto del lavoro di un’equipe di più professionalità con l'obiettivo di consegnare ai ragazzi e bambini strumenti adeguati di conoscenza e consapevolezza di sé e del proprio corpo e della realtà circostante, al fine di contribuire a favorire la formazione di uno spirito critico.
DOVE?
Ha subito trovato accoglienza in due scuole di Perugia e provincia in questo primo anno: tre terze medie della scuola secondaria di primo grado U. Foscolo di Perugia (75 ragazzi); e il Liceo Scientifico E. Majorana di Orvieto dove si è svolto in forma di laboratorio assembleare per tutte le classi dell’Istituto (con la partecipazione di circa 200 ragazzi).
COME?
Il progetto ha ricevuto numerose richieste di realizzazione in scuole di tutta Italia, che tuttavia non hanno potuto trovare tutte accoglimento a causa della carenza di fondi per la copertura dei costi, che rappresenta la maggiore difficoltà alla sua diffusione. Per questo primo anno è stato ottenuto un piccolo finanziamento (800€) dalla Regione Umbria grazie a un bando per la promozione delle buone pratiche educative, gli altri costi sono stati integrati dal Forum. Varie famiglie perugine riunite in Comitato intendono proporlo nei POF 2015/16, eventualmente anche facendosi promotori di una raccolta fondi.
E POI?
Il 12-13 settembre si è tenuto il Primo Corso di Formazione per formatori di Rispettiamoci 18 formatori e Direttori al nord al centro e al sud.

Dicono di noi

Progetti e Collaborazioni

L’Associazione collabora a progetti ed è promotrice di corsi di formazione per insegnanti e genitori

Figure Professionali E Docenti

Realizzano il progetto tre figure professionali in compresenza: pedagogista, psicologa e ginecologa con specifica ormazione per l’educazione all’affettività.
Lenida Carnevali
Lenida Carnevali

Psicologa dell’educazione

Mediatrice familiare, coordinatrice equipe multidisciplinare dell’Associazione Sindrome Down Corciano, responsabile dei progetti terapeutici, tutor tirocinanti, consulenza e sostegno per le famiglie.

Barbara Baffetti,
Barbara Baffetti,

Filosofa dell’educazione pedagoga

Psicopedagogia e psicologia dell’età evolutiva. Conduttrice di Gruppi di Parola per figli di separati (Università Cattolica del sacro Cuore di Roma), esperta di problematiche familiari ed autrice di numerose pubblicazioni per l’infanzia.

Stefania Logozzo
Stefania Logozzo

Medico chirurgo

In servizio all’AUSL Umbria, Docente in Medicina in Schola Sanitatis, Educatrice formata in Agesci e al metodo Rispettiamoci.

Contattaci

Ti risponderemo il prima possibile
Indirizzo
Via S. Galigano 10, 06124 PERUGIA
Dipartimento didattico
E-mail: respect.aps@gmail.com Phone: 333 3882513

Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio)

Oggetto

Messaggio