Associazione Respect aps: presentazione e attività

L’Associazione di promozione sociale Respect nasce nel 2016 con l’intenzione di sostenere il lavoro didattico-pedagogico legato al progetto RispettiAMOci , percorso per l’educazione  all’affettività e alla sessualità, presente nelle scuole della provincia di Perugia da quattro anni. La scelta di affrontare tali questioni scaturisce da una riflessione ampia sull’attuale emergenza educativa in merito alla formazione di una reale cultura del rispetto tra le nuove generazioni. Il percorso fonda il suo operato sulla convinzione che per sostenere e favorire una crescita sana ed equilibrata dei ragazzi, sia decisivo fornire loro strumenti per conoscere e comprendere come gestire la propria affettività e sessualità all’interno della prospettiva più ampia e integrale della persona, come soggetto relazionale e affettivo e in continuo dialogo con altre persone differenti da sé. In tal senso il progetto vuol fornire ai ragazzi stimoli e strumenti utili per raggiungere una sana maturità affettiva. Fine ultimo è appunto quello della costruzione di una cultura del rispetto che sappia qualificare e valorizzare il senso profondo di una società inclusiva e accogliente.

Solo così sarà possibile impostare una virtuosa corrispondenza e interazione tra la crescita equilibrata e armoniosa del singolo ragazzo e della singola ragazza e quella della collettività e del gruppo.

Il progetto e la stessa Associazione sono nati dunque con l’intento di offrire al mondo della scuola locale e nazionale e anche ai genitori, uno strumento che favorisca uno sguardo attento ed equilibrato su queste tematiche; rispettando il ruolo primario della famiglia nell’educazione di temi sensibili, l’Associazione svolge il proprio lavoro secondo obiettivi ampiamente condivisibili e al di sopra delle possibili e differenti convinzioni religiose e culturali familiari.

Oltre al sostegno del progetto RispettiAMOci in scuole di ogni ordine e grado (materna, primaria, secondaria di primo e secondo grado), l’Associazione è promotrice di corsi di formazione per insegnanti e genitori sui temi di cui sopra.

Respect ha una sezione didattica che coordina l’intervento formativo; conta inoltre anche di una sezione scientifica che lavora ed elabora contributi rigorosi che danno fondamenta provate alla traduzione che ne viene fatta in ambito scolastico.

Presidente dell’Associazione è il Dott. Ernesto Rossi. Responsabile della sezione didattica è la dott.ssa Barbara Baffetti (filosofa dell’educazione con formazione specifica in pedagogia e in psicologia dell’età evolutiva. Conduttrice di Gruppi di Parola per figli di separati, esperta di problematiche familiari ed autrice di numerose pubblicazioni per l’infanzia), mentre di quella scientifica è la Prof.ssa Flavia Marcacci (docente di Filosofia alla Pontificia Università Lateranense).

La sezione scientifica gode della feconda collaborazione del Dott. Ivan De Marco (psicologo, cattedra Sessuologia, SSF Rebaudengo, Torino) e della Prof.ssa Chiara Giaccardi (docente di Sociologia e Antropologia dei Media presso l’Università Cattolica di Milano).

È inoltre in preparazione una pubblicazione per le edizioni ETS, collana “PHILOSOPHICA”, che presenterà il lavoro fatto da entrambe le sezioni e che conterà delle riflessioni sull’esperienza pratica delle docenti del progetto RispettiAMOci, e d’importanti contributi teorici non solo dei ricercatori della sezione scientifica, ma anche di docenti d’importanti Università italiane e internazionali (tra gli altri il prof. Giuseppe Mari, ordinario di pedagogia all’Università Cattolica di Milano, prof. Santeusanio, professore associato di Endocrinologia presso l’Istituto di Patologia Speciale Medica dell’Università di Perugia, Prof.ssa E. Lozupone, docente di pedagogia sociale Università di Tor Vergata Roma, Prof.ssa L. Bastianelli, psicoterapeuta TSTA presso IFREP e SSSPC presso Pontificia Università Salesiana, Prof.ssa Anna Halpine Presidente del Reproductive Institute e presidente e CEO della Fertility Education & Medical Management (FEMM) Foundation).

Docenti del Progetto RispettiAMOci (Sezione didattica)

Di seguito, per opportuna conoscenza, sono riportati i riferimenti delle docenti nelle scuole del progetto RispettiAMOci.

  • dott.ssa Lenida Carnevali, psicologa dell’educazione, mediatrice familiare, coordinatrice equipe multidisciplinare dell’Associazione Sindrome Down Corciano, responsabile dei
    progetti terapeutici, tutor tirocinanti, consulenza e sostegno per le famiglie.
  • dott.ssa Barbara Baffetti, filosofa dell’educazione con formazione specifica in pedagogia e in psicologia dell’età evolutiva. Conduttrice di Gruppi di Parola per figli di separati (Università
    Cattolica del sacro Cuore di Roma), esperta di problematiche familiari ed autrice di numerose pubblicazioni per l’infanzia.
  • dott.ssa Stefania Logozzo, medico chirurgo in servizio all’AUSL Umbria, Docente in Medicina in Schola Sanitatis, Educatrice formata in Agesci e al metodo Rispettiamoci.

RispettiAMOci: interventi e numeri

FORMAZIONE BAMBINI E RAGAZZI

Nei tre anni di operatività del progetto, sono state raggiunte varie scuole del territorio di Perugia e provincia. RispettiAMOci è di fatto il primo progetto strutturato sull’affettività e la cultura del rispetto a entrare con soddisfazione nelle scuole primarie del perugino; al tempo stesso si è fatto spazio, con un ottimo riscontro tra genitori, insegnati e ragazzi incontrati, anche nelle scuole secondarie di primo e secondo grado dove invece da anni erano attivi altri progetti.

I numeri nel dettaglio

Nei tre anni di lavoro abbiamo incontrato 1700 tra bambini e ragazzi di età comprese dai 6 ai 17 anni.  Nello specifico in questi tre anni il progetto è entrato in:

  • 2 scuole secondarie di secondo grado- ragazzi del triennio (di cui una su espressa richiesta dei rappresentanti dei ragazzi del Consiglio d’Istituto che l’hanno presentato come laboratorio durante le giornate della settimana flessibile)
  • 5 scuole secondarie di primo grado – ragazzi di seconda e terza media ( di cui due della provincia e tre della città)
  • 3 scuole primarie – bambini dalla prima alla quinta elementare

Aree tematiche del progetto RispettiAMOci

  • Conoscenza e comprensione di se stessi in relazione al proprio corpo.
  • Conoscenza e comprensione della propria dimensione affettiva.
  • Conoscenza e comprensione di se stessi in relazione al contesto sociale e culturale.
  • Conoscenza e comprensione della ricchezza della differenza.
  • Conoscenza e comprensione degli effetti degli stereotipi.
  • Conoscenza e comprensione del valore fondante della cultura del rispetto.

FORMAZIONE GENITORI

Il progetto RispettiAMOci prevede incontri di informazione e restituzione con i genitori sul percorso svolto con i ragazzi. Gli stessi incontri sono occasione di formazione alla genitorialità. Su richiesta specifica delle famiglie sono stati predisposti colloqui personalizzati di accompagnamento e sostegno alla funzione genitoriale.

FORMAZIONE INSEGNANTI

È stato svolto un corso di formazione per insegnanti di scuole di ogni ordine e grado nel settembre del 2015. Oltre ai docenti dell’Associazione hanno collaborato al percorso, con interventi specifici sui temi di cui sopra, il prof. G.Mari, il prof. Santeusanio e il Dott. Ivan De Marco.

Perugia 25/09/2017

Il Presidente
Dott. Ernesto Rossi